Chi è Forum Agire
Chi è Forum Agire

Le proteste che in questi giorni stanno dilagando nelle città sono un ennesimo segnale che il nostro Paese si trova nel mezzo di una congiuntura economica difficile, profondamenrte segnata dalla crisi e ancora fragile nei segnali di ripresa. Il sistema imprenditoriale si trova stretto tra una latitanza della politica – troppo spesso inadeguata alle nuove sfide – e una carenza di rappresentanza. E in generale risulta evidente una diffusa “ignoranza” nei confronti dell’impresa che porta a un altrettanto diffuso sentimento di indifferenza verso l’imprenditorialità, anzichè reputare alla stessa un valore capace di creare benessere, ricchezza, qualità della vita.

Forum Agire, nasce per costruire una cultura d’impresa diversa, per cogliere una spinta che nasce dal territorio, mettendo insieme imprenditori, professionisti ed esperti disposti a fornire la loro collaborazione e ad asssumersi la responsabilità di appoggiare il processo di cambiamento.

E’ un Forum, per l’assenza di una impostazione verticista. E nel nome ha la propria Mission di AGIRE: nel proprio territorio pieno di risorse nascoste, che ci hanno salvato in molti frangenti della nostra storia.

Proprio in Veneto e oltre il Veneto, emerge la necessità di fare un passo avanti.

Per cultura e attitudine non ci poniamo “contro” ma “pro”. Vogliamo offrire il nostro contributo costruttivo di dialogo e di impegno, ma anche di critica nel contrastare chi frena la competitività del sistema-Paese, chi danneggia di fare impresa. Intendiamo assumerci nuove responsabilità come cittadini e come imprenditori, dato che chi avrebbe dovuto proteggere l’impresa come patrimonio comune dei territori, come generatrice di ricchezza, non lo ha fatto.

Vogliamo avanzare proposte su crescita, welfare, sburocratizzazione, contrattualistica. Superare l’obsolescenza e l’immobilismo è essenziale, per chi assume il rischio dell’impresa ogni giorno, portando l’Italia, con la sua capacità di innovare, la qualità e il suo gusto, in tutto il mondo.

La trasformazione globale dell’economia è una grande occasione per l’Italia per recuperare il suo ruolo di Nazione Manifatturiera.

Vogliamo mettere a disposizione il nostro contributo per un Paese che, per ritornare competitivo, deve finalmente far viaggiare “sottobraccio” Imprenditori, Maestranze e Sindacati, recuperando cultura, tradizione per ricreare ricchezza ed un benessere diffuso nel nostro territorio.